FANDOM


Questa voce è un abbozzo e necessita di più informazioni.
Serbatoio Energia Sprite NES Puoi aiutare Metroid Wiki espandendola Espansione Missili Sprite NES


Ridley
Ridley Zero Mission

Bozza ufficiale da Metroid: Zero Mission

Apparizioni

Metroid (manga)
Metroid / Metroid: Zero Mission
Metroid Prime
Metroid Prime 3: Corruption
Super Metroid / Super Metroid (fumetto)
Metroid: Other M
Metroid Fusion

Specie

Drago Spaziale (secondo il fumetto)

Debolezze

Armi esplosive
Raggio Plasma (Metroid: Other M)

Aree vulnerabili

Bocca

Luogo

Covo di Ridley (Metroid/Metroid: Zero Mission, Super Metroid)
Pirosfera (Metroid: Other M)

Ricompense

Nessuna

Stato

Deceduto

La tua esistenza è come un brutto sogno! Ti cancellerò da questo e da ogni possibile mondo!

—Ridley a Samus Aran


Ridley è un boss ricorrente della serie Metroid (con l'eccezione di Metroid Prime Hunters, Metroid II: Return of Samus e Metroid Prime 2: Echoes). È un Pirata Spaziale di alto rango, ambizioso e malvagio. Appare come una sorta di pterodattilo scheletrico, dotato di una coda appuntita con cui attacca i nemici. Ridley è l'arcinemico della cacciatrice di taglie Samus Aran, con cui ha combattuto diverse battaglie.

StoriaModifica

Il primo incontro - Metroid (manga)Modifica

La prima apparizione cronologica di Ridley risale al capitolo 1 del manga di Metroid. A bordo della Nave Ammiraglia dei Pirati Spaziali egli, insieme ad alcuni Pirati Spaziali, pianifica un attacco alla colonia spaziale K-2L con lo scopo di ottenerne il carburante, l'Afloraltite. Una volta sbarcati su K-2L, i Pirati Spaziali iniziano a distruggere a piacere qualsiasi cosa finché non si fosse trovata l'Afloraltite, come ordinato da Ridley. Dopo aver tentato di attaccare l'ingegnere Rodney Aran [1], il Pirata tenta di uccidere la piccola Samus Aran, che viene salvata da sua madre, Virginia, a costo della vita. Rodney Aran distrugge la riserva di Afloraltite, sacrificandosi e facendo fallire il piano dei Pirati. Stando a quanto detto da Ridley, il Pirata Spaziale sarebbe rimasto ferito e per guarire avrebbe mangiato i cadaveri dei coloni.

Il secondo incontro - Metroid (manga) Modifica

Alla fine del capitolo 4, molti anni dopo, la Nave Ammiraglia dei Pirati Spaziali riesce ad oltrepassare la barriera di difesa planetaria del pianeta Zebes, terra abitata dai Chozo. Alla fine del capitolo 7, Ridley giunge nella regione di Tourian, in cui era penetrata la squadra di Polizia della Federazione Galattica, composta da Samus Aran, Kreatz e Mauk. Nel capitolo 8 Ridley riconosce Samus come colei che ostacolò i suoi piani insieme ai suoi genitori. Dopo averle rivelato ogni cosa, Samus rimane shockata e rischia di venire uccisa da Ridley. Il Pirata Spaziale decide però di affidarne la morte al padre adottivo della ragazza, il Chozo Voce Grigia, alleatosi coi Pirati. Essendo la sua specie incapace di azioni violente, Voce Grigia si rifiuta di uccidere Samus. Ridley decide allora di eliminare i Chozo fatti prigionieri dai Pirati e strangola il Chozo Torace di Platino.

Prima che lo possa uccidere, delle esplosioni causate dall'astronave di polizia attivata da Mauk allarmano i Pirati Spaziali. Ridley ordina ai Pirati di riparare le macchine di adattamento del corpo danneggiate e si unisce all'ordine di Voce Grigia di cercare l'astronave responsabile. Più tardi, Ridley viene informato dal Chozo circa la fuga dei prigionieri. Nel capitolo 12 il Pirata viene a conoscenza del tradimento di Voce Grigia ai Pirati Spaziali. Piomba dunque nella stanza dell'attuale capo della sua armata, Cervello Madre, che è sotto attacco da parte del Chozo. In breve tempo, Ridley trafigge con la coda l'armatura del nemico, ferendolo gravemente.

Nel manga, il suo colpo di grazia consiste in un raggio al plasma.

L'ultima apparizione di Ridley nel manga, coincide con gli avvenimenti di Metroid: Zero Mission.

Il primo scontro - Metroid/Metroid: Zero Mission/Metroid (manga) Modifica

Dopo essersi occupato dei Chozo, Ridley e altri Pirati, su ordine del Cervello Madre, si dirigono su SR-388 e prelevano qualche Metroid, in modo da poterli clonare e usare come bioarmi per ricattare l'universo.

Ridley, dopo aver tenuto a bada un assalto della FG, ritorna con la Nave Madre a Zebes e si dirige a Norfair, dove trova Samus che ha appena ottenuto la Termo Tuta (nella versione GBA si tratta di uno Strumento Sconosciuto) e l'attacca con il raggio plasma, ma stranamente, non la ferisce. Senza più paura nei confronti del suo avversario, Samus lo attacca e lo sconfigge, lasciandolo morente sul suolo di Norfair.

Come suo sostituto, Ridley lascia a capo della Nave Madre il suo clone robotico incompleto. Quando Samus, munita di Tuta Zero, si infiltra nella Nave Madre, Ridley Robot capta la sua presenza e manda diversi Zebesiani a pattugliare la Nave e Chozodia. Samus, nel tempio di Chozodia riesce a recuperare la Tuta Energia della profezia Chozo e inizia il contrattacco alla Nave Madre, distruggendo il Robot, che innesca l'autodistruzione della Nave. Samus riesce a fuggire in tempo e libera Zebes da quasi tutti i Pirati Spaziali.

I pochi rimasti, trovano il Generale Ridley e gli impiantano delle protesi sulle ferite. Ridley diventa così Meta Ridley.

Le protesi bioniche - Metroid Prime Modifica

Ridley, una volta ottenute le protesi dai suoi cadetti sopravvissuti, ordina ad essi di ricostruire la loro base su Zebes, mentre lui controllerà le altre basi, cominciando dalla Fregata Orpheon di Tallon IV. Lì, riesce a vedere di sfuggita Aran e la spinge a seguirlo sul Pianeta di Tallon. Durante l'inseguimento, pero', la ragazza perde diversi suoi potenziamenti.

Recuperati gran parte dei suoi poteri, Samus scopre di ciò che era accaduto ai Chozo di Tallon IV: un Meteorite Leviatano contenente Phazon e il primo Metroid mai creato, erano stati scagliati sul pianeta da Phaaze e tutti gli abitanti morirono per le radiazioni, ma fecero in tempo a rinchiudere il Metroid corrotto in un tempio sigillato, fino all'arrivo dalla salvatrice. Samus, sul punto di combattere contro il Metroid Prime, si imbattè in Meta Ridley e inziò la loro seconda battaglia.

Dopo avergli bruciato le ali, Samus lo danneggia ulteriormente colpendo la sua unica parte non corazzata: la bocca. Poco dopo, le statue Chozo presenti sul campo di battaglia, individuando Ridley come il nemico, lo colpiscono facendolo precipitare nel cratere di Phazon. Convinta di essersene liberato, Samus procede verso la tana del Metroid Prime.

Il nuovo impero - Metroid Prime 3: Corruption Modifica

Si scopre che Meta Ridley è ancora vivo poiché il Phazon non l'aveva danneggiato ma aveva potenziato la sua armatura bionica. Usando questo principio, i Pirati iniziano a potenziare le loro strutture tecnologiche con il Phazon.

Dopo la sconfitta del Metroid Prime, questi rinasce come un doppelgänger di Samus: Samus Oscura. Dopo un suo fallito tentativo di assorbire tutto il Phazon dell'Universo, Samus Oscura diventa la nuova leader dei Pirati Spaziali, vedendo in loro il suo stesso obbiettivo.

Meta Ridley incontra Samus e mentre è in Morfosfera tenta anche di ucciderla, ma Samus riesce a scappare grazie alle sue Bombe. Poco dopo, al Generatore C, Meta Ridley tenta di schiacciare Samus contro una lastra di vetro, ma il suo peso fa distruggere la lastra, facendo cadere entrambi per quasi 30000 metri di altezza. I due non si fermano e tentano di uccidersi; Samus ne esce illesa e vittoriosa, mentre Ridley pare essere spacciato.

Quando Samus e i suoi colleghi vengono infettati dal Phazon, cercando di andare avanti con la sua missione, la Cacciatrice incontra Meta Ridley in un nucleo di Phazon nel Pianeta Natale dei Pirati, dove il Generale si era dovuto curare dalle ferite della caduta con del Phazon puro, diventando Omega Ridley. Samus ha ancora la meglio, ma fa di nuovo lo stesso errore della loro prima battaglia: lasciarlo morente al suolo.

Senza quasi più forze in corpo, Ridley lascia al Phazon tutto il lavoro di rigenerazione per poter sopravvivere.

L'ultimo impero dei Pirati - Metroid: Samus Returns Modifica

Samus sopravvive all'infezione di Samus Oscura e la debella assieme all'empatico Pianeta Phaaze e tutto il Phazon dell'Universo. Senza più la loro tecnologia, i Pirati vengono tutti catturati e giustiziati dalla Federazione (che non si era del tutto affidata al Phazon come i Pirati). L'unico Pirata sopravvissuto nella Guerra al Phazon era Ridley che era guarito abbastanza da non avere bisogno di metà delle protesi, diventando Proteo Ridley.

Tornato su Zebes, Ridley scopre che i suoi cadetti hanno sistemato quasi completamente la loro base e avevano pure resuscitato sia il Cervello Madre che il Generale Kraid. Senza più Phazon, i Pirati preparano un nuovo piano di conquista e Cervello Madre opta di ritornare al loro piano originale: usare i Metroid come bio-armi. I Pirati acconsentono e Proteo Ridley viene mandato su SR-388 a prelevare altri Metroid.

Arrivato sul pianeta, Proteo Ridley scopre che non c'è più traccia di Metroid su tutta la superficie e su tutto il sottosuolo di SR-388, ma nota le tracce fresche di qualche visitatore di sua conoscenza. Poco dopo, infatti, Proteo Ridley scopre in lontananza Samus e una Larva Metroid in procinto di lasciare il pianeta sulla Navetta della Cacciatrice, ma Proteo Ridley si avventa sul Metroid e lo acchiappa, ingaggiando un'altra battaglia con Samus.

Samus riesce a mettere il piccolo in salvo e a danneggiare momentaneamente l'ala bionica di Proteo Ridley, il quale sfodera la sua ala vera e attacca Samus, mettendola al tappeto e iniziando a colpirla con il plasma. La Larva corre in salvataggio della Madre e risucchia l'energia di Proteo Ridley travasandola su Samus e continuando così finché Proteo Ridley non cade a terra riottenendo il suo colorito naturale. Samus e il Piccolo, quindi, si dirigono alla Stazione Ceres.

La fine dei Pirati - Super Metroid Modifica

Non avendo più la forza (e la necessità) di portare l'armatura, Ridley se ne disfa e insegue Samus. Una volta che la Cacciatrice lascia la Stazione, Ridley penetra dentro, uccide gli scienziati e ruba il contenitore della Larva, ma Samus, intercettando subito dopo l'attacco di Ridley un SOS dalla Stazione lo vede e cerca pure di batterlo, ma senza risultati e il Pirata scappa via con la Larva verso Zebes, atteso dai suoi commilitoni.

Senza perdere tempo, i pirati iniziano a praticare esperimenti sulla Larva, cominciando con il clonarlo imperfettamente. Dopo vari esperimenti e mutazioni, i Pirati riescono a clonarlo con successo e a farli controllare tutti dal Cervello Madre... tutti meno la Larva originale, che considera ancora Samus come sua madre e agisce indipendentemente uccidendo pure alcuni pirati grazie alla sua super mutazione.

Ridley, intanto, si nasconde a Norfair dove viene raggiunto da Samus, la quale lo combatte per l'ultima volta. Poco prima di morire, Ridley cerca di strangolare Samus afferrandola, ma muore in un esplosione e i suoi resti cascano nella lava sottostante. Samus può anche tirare un sospiro di sollievo riguardo a Ridley: con la morte di Cervello Madre, l'autodistruzione del Pianeta viene innescata e Samus scappa in tempo con i Dachora e l'Ectoon per vedere in tempo la totale estinzione dei Pirati Spaziali.

La clonazione - Metroid: Other M Modifica

Tornata alla Federazione Galattica, Samus si fa dare una ripulita alla Tuta, sulla quale i federali riescono a trovare DNA di Metroid (lo stesso Piccolo che Cervello Madre aveva distrutto sopra Samus) e decidono di portare tutti i DNA trovati sulla Tuta di Samus per clonare ogni possibile Metroid.

Tuttavia, gli Scenziati della Stazione Arca, ignari che non è stato solo il Super Metroid a toccare Samus, ma anche il Cervello Madre, mentre si polverizzava (gli scienziati quindi sfruttano la sua presenza a loro vantaggio rendendola un'androide di nome MB), e Ridley, poco prima di morire. Gli scienziati quindi clonano accidentalmente Ridley, ma non riconoscono la sua forma infantile, denominata Pulcino, e questi uccide gli scienziati senza pietà. La rivolta dei resuscitati Pirati Spaziali ha inizio.

Quando Samus e la squadra di Adam esplorano l'Arca, Samus si imbatte nel Pulcino, che continua a seguirla per poterla uccidere non appena maturerà. Infatti, passato velocemente alla sua forma adolescente, Ridley attacca Samus, ma trovandosi in netta minoranza batte in ritirata.

Samus e il suo amico Anthony Higgs incontrano Ridley, oramai adulto, nella Pirosfera, dove Samus, inconsciamente paragona la sua inaspettata rinascita al loro secondo incontro, si fa prendere dal panico del Disturbo da Stress Post-Traumatico e, nel proteggerla, Higgs viene scaraventato da Ridley nella lava (ma si salverà).

Armata di Raggio Plasma, Samus si scontra con Ridley e sembra aver vinto di nuovo, quando pero' il clone si riprende e scappa via. Cercando di aspettare che il suo corpo si rigeneri, una Metroid Sovrana attacca Ridley, lasciando solo il suo cadavere rinsecchito.

Samus troverà questo cadavere e tirerà un sospiro di sollievo, ma alla fine degli eventi del gioco, il cadavere di Ridley e di Incubo vengono portati sul Laboratorio Bio Spaziale.

L'infezione - Metroid Fusion Modifica

Sul LBS pero', una delle specie rinchiuse, i Parassiti X, iniziano ad infettare e a mimare tutti i presenti sul Laboratorio. Tutti meno Samus (immune agli X dopo essere stata fusa con il DNA di Metroid a seguito del primo attacco di un X) che riceve l'ordine di sterminare gli X supervisionata dal computer di bordo (che si rivela essere Adam).

Uno degli X, pero', infetta il cadavere del Clone di Ridley, lasciando solo i suoi rimasugli dopo averli copiati. Più tardi, Samus incontrerà questo X, denominato Neo-Ridley, il quale, avendo la memoria di Ridley, si scaglia su Samus. La cacciatrice non si fa sorprendere come l'ultima volta e debella per sempre il suo nemico, una volta per tutte.